Molti lo odiano ma non sanno che il peperoncino allunga la vita

il peperoncino allunga la vita

C’è chi lo ama a più non posso e chi non può sentirne il sapore neppure in lontananza sulla punta della lingua eppure il peperoncino ha delle proprietà benefiche incredibili.

Le controindicazioni restano confermate, insomma questo studio non cambia gli effetti di tale alimento su chi soffre di malattia da reflusso gastroesofageo, acidità di stomaco, ragadi ed emorroidi, ma tutti gli altri dopo questo articolo apprezzeranno ancora di più uno dei loro alimenti preferiti. Secondo le più recenti ricerche, infatti, sembra proprio che mangiare il peperoncino rosso piccante riduce la mortalità del 13%, in particolare quella dovuta alle malattie cardiache e all’ictus.

È questa, almeno, la rivoluzionaria conclusione di uno studio dell’università del Vermont, pubblicato sulla rivista Plos One. Questo beneficio, dunque, si aggiunge a quelli già noti ovvero che il peperoncino rosso è un vero e proprio alleato nelle diete perché aiuta a ridurre i morsi della fame e, dunque, chi lo assume riesce a sopportare meglio i morsi della fame.

‘Il consumo di peperoncino e cibo speziato – ha commentato a tratti incredulo il coordinatore dello studio Mustafa Chopan – potrebbe diventare una raccomandazione dietetica’.

Quando alle malattie cardiache, servendosi dei dati della National Health and Nutritional Examination Survey (NHANES) III su 16mila americani seguiti per 18 anni, i ricercatori hanno esaminato le caratteristiche standard dei partecipanti in base al consumo di peperoncino. In questo modo hanno osservato che la mortalità totale tra i consumatori di peperoncino era del 21,6% rispetto al 33,6% dei non consumatori.

Il risultato, insomma, non può essere un caso in quanto il divario tra l’una e l’altra percentuale è davvero elevato. Nello studio, inoltre, gli amanti del peperoncino tendevano a essere ”più giovani, maschi, sposati, fumavano sigarette, bevevano alcol, consumavano più verdura e carne, avevano colesterolo più basso, guadagnavano meno ed erano meno istruiti’‘ rispetto agli altri che non consumano peperoncino. Nonostante tutte queste cattive abitudini, insomma, chi ha assunto peperoncino ha mostrato una salute molto più forte.

Ci sono diverse spiegazioni possibili alla base dei benefici del peperoncino. Una di queste è che la capsaicina, il suo principale componente, ha un ruolo nei meccanismi cellulari e molecolari che prevengono l’obesità e modulano il flusso di sangue nelle coronarie.

Inoltre possiede delle proprietà antibatteriche che possono influire, indirettamente, sulla flora intestinale, e contiene anche sostanze nutrienti, come vitamina B, C e pro-vitamina A, che contribuiscono ad avere un effetto protettivo. Certo, anche in questo caso guai a esagerare: gli effetti per chi esagera con questo alimento, del resto, sono noti ai più.

Be the first to comment on "Molti lo odiano ma non sanno che il peperoncino allunga la vita"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*