Estintori: a chi rivolgersi per acquistarli

coppia di estintori

Gli estintori sono dei pratici strumenti che consentono di spegnere il fuoco in tempi molto rapidi. Sono facili da utilizzare, tanto che chiunque può utilizzarli senza grossi problemi. A patto che siano in perfette condizioni.

Per acquistare un singolo estintore ci si può rivolgere ad un qualsiasi negozio di materiale antinfortunistico; se invece si deve allestire l’intento impianto antincendio di un negozio, di un grande caseggiato o di un’azienda, allora è importante contattare del personale specializzato, ad esempio la ditta http://www.eurofireantincendio.com/.

Cosa dice la legge

La legge italiana in fatto di prevenzione degli incendi è stata più volte modificata negli ultimi anni, con l’intento di adeguare una legislazione antiquata a quella europea, più moderna  e al passo con i tempi. Si tratta anche di spostare l’accento sulla prevenzione piuttosto che sulla soluzione degli incendi, attuando una serie di cambiamenti all’interno di qualsiasi tipo di attività in cui un incendio può verificarsi.

A tal proposito conviene ricordare che le leggi per la prevenzione degli incendi regolamentano in maniera diversa ogni tipo di attività, struttura abitativa, luogo aperto al pubblico. Per questo motivo prima di decidere quali e quanti estintori acquistare è consigliabile controllare cosa richiede lo Stato. Presso le aziende che si occupano di antincendio sono in genere disponibili degli esperti in grado di consigliarci al meglio, per garantirci sempre il massimo della sicurezza.

La manutenzione degli estintori

Un estintore è un accessorio molto facile da utilizzare; si tratta in pratica di una bombola contenente un materiale che consente di spegnere un fuoco; la bombola si prende con una sola mano, con l’altra è possibile movimentare la manichetta, per rivolgerla al meglio verso le fiamme. Un ampio tasto consente di avviare l’erogazione del materiale presente nell’estintore.

Perché tale processo si svolga al meglio gli estintori devono subire una periodica manutenzione. Si tratta semplicemente di svuotarli  di riempirli nuovamente, apponendo una fascetta in alto, segnalando il mese e l’anno della revisione, per poter poi calcolare l’intervento successivo. Tale operazione deve essere effettuata presso una ditta specializzata ed abilitata, con cui è possibile stipulare un contratto per la manutenzione periodica di tutto l’impianto antincendio.

Non è infatti possibile effettuare queste operazioni da soli. Il tempo che deve intercorrere tra due revisioni dipende dal tipo di estintore che possediamo, e va dai 2 anni fino ai 5 anni. Ogni sei mesi è invece obbligatorio effettuare un controllo visivo dell’estintore, per controllare che sia in sede e che non sia stato manomesso.

Be the first to comment on "Estintori: a chi rivolgersi per acquistarli"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*